Associazione

Circolo della Cultura del Bello

Sacile

(placeholder)
(placeholder)

EVENTI CULTURALI

2010-2014   2015   2016   2017



RASSEGNA STAMPA

2009-2010   2011-2013


2014   2015   2016   2017

COMUNICATI STAMPA

MAPPA DEL SITO - SITE MAP

CHI SIAMO - CONTATTI

Rosanna Cracco

Sono nata a Valdagno (Vi) nel 1951, ho conseguito la laurea in Lettere presso la Facoltà di Lettere e Filosofia a Padova. Trasferita per “affari di cuore” a Sacile, ho insegnato per 37 anni alle Scuole Medie e Superiori della provincia di Pordenone. Finalmente madre a 38 anni, impegnata individualmente e socialmente in molteplici attività, ho lavorato nella scuola realizzando diversi progetti e pubblicazioni (favole, racconti, opuscoli sulla salute e la sicurezza domestica, testi teatrali, mostre fotografiche,  raccolte di documentazione storica, ecc…). Dal 1995 dirigo il Bollettino Parrocchiale di San Giovanni del Tempio ed allo spettacolo Parole in palcoscenico, promossi dal Piccolo teatro città di Sacile. Nel 2004 ho partecipato al Laboratorio “Strumento voce”-“Scrivere per Leggere” ed allo spettacolo “Parole in palcoscenico”, esperienze promosse dal Piccolo Teatro Città di Sacile con la collaborazione di Elsa Fonda. Sono cofondatrice presso la Biblioteca civica di Sacile, del gruppo culturale “il battito” che tra altre finalità evidenzia la possibilità di confrontarsi in modo attivo e sinergico  con la cultura poetica del territorio in regione e fuori regione. Con il gruppo ho pubblicato il quaderno di poesie “I fiori blu”. Faccio parte del gruppo Pordenone Poesia Community, in stretto collegamento con Pordenonescrive e PordenoneLegge, che ha come scopo quello di portare l’esperienza poetica ad una maggiore condivisione, attraverso il dialogo, il lavoro sul web e l’incontro tra persone che amano la poesia. Da un anno partecipo, a Sacile, ad un programma radiofonico “Forum Famiglia” a Radio Palazzo Carli, su temi che riguardano la famiglia nel mondo contemporaneo.


Riconoscimenti e premi


- 20 marzo 1991. 2^ Premio Letterario Internazionale “Omaggio a Carlo Goldoni” per la sezione haiku intitolata “Poeta”

- 1992. 3^ Edizione Premio Nazionale Via Regia: riconoscimento d’onore con pubblicazione del testo poetico “ A Caneva niente e tutto” (La Versiliana Ed.)

- agosto 1993. Pubblicazione della poesia “Mare di maggio” nel testo “Profumo di mare” ((La Versiliana Editrice)

- 06 giugno 1998. Premio Letterario San Marco città di Venezia: menzione d’onore per il calligramma, “Amare Venezia”; pubblicazione nell’Antologia “Venezia e la magia delle sue maschere” (La Versiliana Editrice)

- 2004. Testi poetici editi in “Le parole tra noi sincere” ed. Compset Portogruaro in collaborazione con Il Piccolo Teatro Città di Sacile e l’Assessorato alla Cultura

- 10 luglio 2010. Attestato di merito e targa in argento “Premio Vivarium” Accademia dei Bronzi Catanzaro per la lirica “La matita di Dio” e pubblicazione di due poesie  nell’Antologia “Non abbiate paura” ed. Ursini

- 4 marzo 2011 Pubblicazione di un racconto nella VI edizione della rassegna “La Scena della donne” con l’iniziativa “Quello che le donne non dicono”. Racconto “Acat, il territorio dentro la scuola”.

- ottobre 2011-2012  Segnalazione e pubblicazione di poesie nell’antologia “Il Federiciano” (Aletti Editore) Rocca Imperiale .

- 5 ottobre 2013. Premio Letterario Nazionale ROMA "La Luna e il Drago - V Edizione - 1° classificata sezione Poesia con l'opera "Mia Itaca" con inserimento in antologia " Il viaggio metafora di vita " (La Luna e il Drago Caffè Letterario), con nota critica della prof.ssa Ninnj De Stefano.

DEDICATO…  A SACILE



Con fresco abbandono ti colsi così

come mano aperta all’avvenire

teneramente sparsa su pianura:

bisbigli di trasparenze nell’acqua pura

cadenze dal tremulo incanto

fluidi colori d’antico canto…


Cadevano tra dita grappoli

di morbide linee: trifore, colonne

ponti e salici piangenti

tondità di piazza allargata in pittorico tratto

brusio di mercato e scorci di alghe dai ponti;

la pieve della Pietà specchiata dal fiume;

ali d’angelo glorioso dal campanile


Sacile

Tu che da sempre accogli preghiere

di movimentato incanto

sai donare a tutti il filo del rito

per cucire il remoto al presente

in tenero fremere di ali

in allegro cinguettio d’uccello

in storia di piazza, in memoria di ….

quel da loro a noi che dona un po’ di se stesso


E così Tu, Sacile, col tuo caldo brusio

divieni per tutti il paese natio


storia di piazza, in memoria di un vecchio ...



DEDICATO…  A SACILE



L’aratro della storia sa scavare a fondo

nell’albero chiamato vita…

Rimagliare le trame del passato

può nutrire idee, farsi terra e vita…


Mettere radici… le nostre

Ho una bella città-giardino

sospesa al confine tra natura e memoria

Ho un fiume limpido che bisbiglia

fronde e trasparenze di un palazzo antico

Come antenati mura e pilastri

scandiscono il tempo quasi un riassunto

la voce complessa della storia

Grandi porte, vetrate, stucchi e balaustre

il ritmo intenso degli affreschi

il linguaggio dei simboli

regalati alla città

a celebrare imprese, eventi cosmopoliti

la Sala degli Imperatori


Un palazzo riflesso di tante storie

da ascoltare, condividere, tramandare

Un legame di coscienza

perché le radici più fertili

sono quelle della cultura  



Da “SEMPLICE COMPLESSO” ed. Samuele


Risorgerò


La speranza

screziata di  luce

s’allunga obliqua sulle cicatrici

Eppur sa scaldare  

il dolore delle ossa

e lenire l’anima in pena

Così mi fermo un’altra volta

ancora e ancora scontrarsi

col quotidiano

Andare, perdersi e poi tornare

Non importa il tormento  

non importa il riposo

se fisso meglio al muro della vita

il chiodo dell’amore


Bisogno del sacro


Tutto fermo nell’assoluto far niente

Seduta sotto l’albero di casa

sono senza frontiere i pensieri

Vado a cercarli nel vuoto

sgocciolato piano nell’indolenza dei gesti

che risale a tanto tempo prima

in quello che si ripete giorno dopo giorno

senza un senso che dia vita

all’usura del quotidiano

Il declino del sacro

dilagato dentro la sopravvivenza:

esistenza scontata

di un mondo ordinato

senza mistero che circonda

Solo coaguli, forme, oggetti

accumuli di soluzione razionale

il disincanto del mondo segnato

dal capannone che sorge accanto alla casa

Ma io o fame di invisibile

di radicalmente altro

del peso del vivere, del morire

dello scorrere del tempo

dei miei simili

del senso d’amore che ancora mi travolge

Ho sete del sacro

che come sirena chiama

all’ interfacciarsi tra umano e divino

pur non arrivando mai risposta

lo so, in grado di placare ogni dubbio

E in me si reincarna un sacro selvaggio

quasi furioso mistero aperto al trascendente

che mi restituisce il valore delle cose

insieme alla mia umanità

ancora tutta

in divenire


Archimede


Con l’innesto di embrioni

abbiamo ripopolato

la vita:

surplus di memoria

creatività di metallo

un computer impiantato

nel cervello di un paralizzato

Più macchine che uomini

Come musica

sulle righe scomposte

di un pentagramma

che volesse mettere in note

l’eterno


Ma rimane il mistero:

ogni uomo

un isolotto stravagante

unico, misterioso

finito

come io mi sento

come io ti vedo

nel continente

dell’universo

forse anche lui

non infinito




continua a leggere, vai alla prossima pagina  >>



vedi il promo: Rosanna Cracco


- 24 novembre 2013. Premio Nazionale 2013 POESIA EDITA LEANDRO POLVERINI ANZIO al 7^ posto assoluto fra i 10 vincitori per il testo “Equazione d’amore” ed. Samuele.

- il 28 marzo 2014 II ED. PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “TEATRO AURELIO” ROMA Sezione Narrativa. Premio speciale della giuria con diploma di merito per il racconto Barbablù. Anche qui allegato per l'attestato.

- 31 maggio 2014 IV Ed. PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “SCRIVIAMO INSIEME” Roma - Libro di narrativa inedito “Occhio di bue”: premiata come autore finalista con attestato e medaglia

- 20 settembre 2014 Concorso internazionale di Poesia “ALTINO” VENEZIA attestato di merito per la poesia “Archetipo” selezionata

ed appesa ai carpini del Museo Archeologico di Altino

- 19 ottobre 2014 I^ Edizione CONCORSO NAZIONALE DI POESIA L’AQUILONE PORDENONE Associazione Parkinsoniani Pn Onlus 6^ premio per la poesia “Declino”. Pubblicazione nella raccolta poetica “FANTASTICAMENTE” Medianaonis Edizioni

agosto 2014  28^ ED. PREMIO LORENZO MONTANO VERONA 2014 di poesia e prosa (Ass. Anterem) VERONA Menzione per la prosa inedita “Agorà”

- 8 novembre 2014 Torino XXII ED. PREMIO LETTERATURA D’AMORE  Quinto Premio Assoluto per la sezione Poesia opera “Pezzi d’amore”


Pubblicazioni


2017

- "L'intuffarsi del mare" Ed. Simple

2013

- “Equazione d’amore. Dialoghi in versi con la vita” - Ed. Samuele con prefazione di Giacomo Scotti e tavole grafiche di Vera Desiderio

2012

- Silloge pubblicata nella collana “I poeti contemporanei” - Casa Editrice Pagine.

- “Semplice complesso” poesie - Ed. Samuele.

- “I fiori blu” con il gruppo culturale di poesia “il battito” - Ed. Lithosta

L’ANGOLO LETTERARIO DEI SOCI

Racconti e poesie